Teloscrivo.com –Costo posizionamento sito su Google, indicizzare per avere traffico

Costo posizionamento sito su Google

Costo posizionamento sito su Google

Costo posizionamento sito su Google

Occorre prima di tutto fare una premessa, posizionare il sito sui motori di ricerca non è un’operazione automatica, ma richiede l’insieme di più tecniche. per questo non è possibile definire prima il costo posizionamento sito su Google, per dire che quanti offrono servizi un “tanto al kilo” stanno solo offrendo aria fritta!

Per collocare bene un sito occorre prima di tutto fare un’analisi dello status attuale, poi identificare le posizioni ottenute e i rispettivi concorrenti, a questo va aggiunta l’analisi delle keyword. Fatti questi passaggi, si procede con quanto segue:

  • Rivedere e ottimizzare in chiave SEO il contenuto delle principali pagine
  • Se il sito è sprovvisto attivare un blog, meglio se WordPress
  • Programmare un piano editoriale di almeno 1 post a settimana per 3 mesi

Il blog è fondamentale per ottenere una maggiore presenza negli indici dei motori di ricerca, realizzando post, news, comunicati stampa ecc … si otterranno maggiori possibilità di scalare le SERP e finire in prima pagina.

Il costo posizionamento sito su Google si determina dopo varie fasi, la prima è questa sopra descritta. Una volta terminato il piano editoriale si dovranno analizzare i risultati e da questi valutare come integrare altri contenuti usando keyword differenti o “long tail keywords” per attirare la nostra nicchia di mercato.

La posizione sui motori non si vende un tanto al kilo

Come si può intuire, conquistare la prima pagina di Google o meglio la prima posizione è qualcosa che si persegue un passo e una key alla volta. Impossibile quindi stabilire prima il costo di un buon posizionamento per il sito, se poi gli obiettivi sono la prima pagina e magari posizione, le cose sono ancora meno semplici.

Per questo il costo posizionamento sito su Google non può essere formulato a priori, ogni realtà produttiva e commerciale ha dinamiche e target differenti, concorrenza più o meno agguerrita e termini di ricerca spesso superaffollati. È necessario quindi fare un piano d’indicizzazione nel tempo, in modo che passo dopo passo si riesca a ottimizzare i contenuti in base agli obiettivi raggiunti.

Il costo maggiore da sostenere è quello di non essere nelle SERP

Capita più spesso di quanto s’immagini, che a fronte di un minimo investimento per migliorare il sito e produrre dei contenuti per il blog, la perdita causata dal fatto di non essere negli indici dei motori di ricerca, in termini di contatti e clienti è decine di volte superiore all’investimento da fare per le mancate vendite.

Il ritorno dell’investimento (ROI) a un anno, minimo è del 500%, questo vuol dire che ottenere traffico interessato porta comunque molti risultati, ovviamente proporzionati all’investimento stesso.

Chiedi un preventivo oppure contattaci per iniziare ad avere successo online!