Tel. +39 02 8715 9553 - WhatsApp 💬 +39 377 4948 517

Migliorare posizionamento Google evitando penalizzazioni

L’offerta per indicizzare siti web è diventata quasi una moda, mista a varie tecniche spesso “esoteriche”, migliorare posizionamento Google in realtà è semplice! Quello che i motori di ricerca indicizzano, sono soprattutto i contenti ed è su questi che bisogna concentrarsi. Le varie tecniche SEO devono avere lo scopo di migliorare il contenuto. Senza forzare la mano con backlink o infarcire il sito ripetendo decine di volte la stessa keyword. Google è intelligente ricordalo!

Che cosa fare per migliorare l’indicizzazione?

Per migliorare posizionamento Google occorrono alcune cose basilari, sulle quali costruire la piattaforma ideale dove pubblicare i contenuti. È necessario quindi fare una valutazione e scelta dei seguenti servizi e accessori:

  1. Scegliere un buon servizio di hosting, meglio se collocato in una località strategica. Il consiglio è di scegliere gli Stati Uniti orientali. Nella parte atlantica del paese hanno i migliori backnone internazionali per lo smistamento dati Internet a livello mondiale. Offrono quindi una maggiore visibilità planetaria.
  2. La piattaforma dove pubblicare i contenuti, WordPress la soluzione per siti commerciali e blog, per l’e-commerce si consiglia Prestashop. Queste due piattaforme offrono la migliore soluzione per la pubblicazione di contenuti. Sono quindi particolarmente funzionali per il SEO, realizzate anche per questo scopo.
  3. Ottimizzare l’home page con le keyword di riferimento del sito, senza esagerare e nel modo più naturale possibile. Una buona home page “dirà” a Google cosa indicizzare, come e per quale tema.
  4. Pubblicazione dei contenuti pertinenti e di qualità, che siano di aiuto per gli utenti, non pubblicare articoli solo per scalare le SERP. I testi devono avere un valore aggiunto di utilità ed essere ovviamente ottimizzati, inoltre vanno creati nuovi contenuti periodicamente.
  5. Aggiornamenti delle pagine statiche, devono essere aggiornate di tanto in tanto ovviamente migliorandone il contenuto. Questo per Google vuol dire che il sito è attento ai contenuti.
  6. Aumentare il trust del sito, ovviamente in modo organico e senza forzature, non a caso Google periodicamente rilascia algoritmi che vanno a stanare i furbi e li segano!

 

Diciamo che queste sono le cose fondamentali per migliorare posizionamento Google, ovviamente eseguite con dovizia e attenzione, senza lasciare nulla al caso.

Evitare tecniche rischiose, lavorare sulle indicizzazioni organiche

Per indicizzazioni organiche s’intende esattamente quando descritto nei punti sopra citati. Contenuti chiari, pertinenti e di qualità, con il valore aggiunto di utilità per gli utenti. Ogni tecnica che non sia naturale, quindi una forzatura smaccatamente fatta per scalare gli indici dei motori di ricerca, potrebbe dare dei benefici a breve ma nel lungo periodo rivoltarsi contro. Le penalizzazioni non sono cosa rara, si può sparire dalla prima pagina e non solo quella, dalla mattina alla sera, con il possibile ban del sito a vita!

 

Il mio consiglio è di fare le cose naturalmente, pensando sì ai benefici che si possono ottenere facendo alcune azioni, ma senza esagerare nel perseguirle. La natura insegna, se non si altera, è meravigliosa, stessa cosa vale per migliorare posizionamento Google. Se questo è fatto in modo naturale può offrire solo vantaggi duraturi nel tempo!

 

Se vuoi saperne di più magari con una consulenza gratuita, chiamami. Parlami del tuo sito e i tuoi obiettivi e valuteremo insieme tutte le possibili soluzioni, contattami ora!

 

Migliorare posizionamento Google evitando penalizzazioni
4.7 (93.33%) 3 votes

Mi piace la natura e la comunicazione, le persone allegre e positive ma soprattutto quelle che non si arrendono mai … e poi, ah sì, dimenticavo il punto più importante, scrivo tanto anche quando dormo 🙂 magari scrivo qualcosa anche per il tuo sito o blog che dici? Contattaci e parliamone!

WhatsApp chat